Cerca

JEvents Calendar

July 2019
S M T W T F S
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

GLI ALUNNI

INGRESSO A SCUOLA

Gli alunni della Scuola Primaria entrano nella scuola alle ore 8.30 e ordinatamente raggiungono le aule con le rispettive insegnanti. Da questo momento i bambini sono sotto il controllo della scuola fino al momento dell’uscita (ore 15.30).

L’orario d’ingresso e di uscita va rispettato; i bambini che arrivano in ritardo devono essere accompagnati dai genitori e, ammessi in classe previa autorizzazione del Dirigente Scolastico o suo collaboratore. Per la Scuola dell’Infanzia, essendo l’orario d’ingresso già sufficientemente flessibile, in caso di ritardo, si dovrà darne giustificazione al Dirigente Scolastico prima di accompagnarli in sezione.

Gli alunni non possono essere accompagnati nelle classi, solo per la classe 1° ciò è permesso fino al 30 settembre.

Durante l’uscita gli alunni devono rispettare la fila e il silenzio.

Gli alunni e i genitori possono sostare nel cortile della scuola per i tempi strettamente necessari alle operazioni d’ingresso e d’uscita; al di fuori dell’orario scolastico, gli alunni che si fermano in cortile sono sotto la diretta responsabilità del genitore.

USCITA ALUNNI FUORI ORARIO

L’uscita dei singoli alunni, prima del termine delle lezioni, è permessa soltanto su richiesta scritta dei genitori e autorizzata dal Dirigente Scolastico o, in sua assenza dal Collaboratore del Dirigente Scolastico o docente in servizio nella classe. I genitori impossibilitati a prelevare direttamente il bambino, possono delegare per iscritto un’altra persona; il bambino comunque non può essere affidato ad un minore, anche se presenta regolare autorizzazione. Il Collaboratore scolastico, dopo aver accertato l’identità di chi prende l’alunno, compila il foglio già pre-stampato e poi si reca in classe a prendere l’alunno. Nel caso che gli alunni abbiano necessità di lasciare la scuola, perché seriamente indisposti in orario di lezione, verranno avvertiti tempestivamente i genitori, affinché provvedano a prelevare il bambino. Per evitare la non reperibilità dei genitori al domicilio, gli stessi sono invitati a lasciare altri recapiti telefonici.

USCITE E GITE

Per le uscite in orario scolastico è obbligatorio compilare l’autorizzazione annuale; per le gite è necessario firmare l’autorizzazione specifica e, l’adesione espressa, è vincolante. La quota stabilita va consegnata al rappresentante al massimo dopo tre giorni dalla richiesta, pena esclusione. Qualora l’alunno non possa, per sopraggiunti motivi familiari o personali, partecipare alla gita, saranno restituiti soltanto i soldi relativi alle spese di ingresso a musei, teatri, mense, ecc.. e non la quota per il pagamento del mezzo di trasporto. In gita può essere prevista la presenza del rappresentante di classe. È permessa la presenza del genitore dell’alunno diversamente abile. Per le gite in orario extrascolastico gli alunni, al rientro, dovranno essere prelevati dai genitori o da un loro delegato.

OGGETTI NON AMMESSI A SCUOLA

Non è concesso agli alunni portare a scuola telefoni cellulari, psp, nintendo o altri oggetti di valore, compreso denaro, perché la scuola non si assume responsabilità in caso di smarrimento. Non è consentito inoltre portare oggetti pericolosi in classe a tutela di tutti.

ABBIGLIAMENTO ALUNNI

Gli alunni sono tenuti per tutto l’anno ad indossare la divisa scolastica fornita dalla scuola.

RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA 

ASSEMBLEE DEI GENITORI

I genitori degli alunni possono riunirsi in assemblea nei locali della scuola secondo quanto stabilito dalle norme vigenti art. 15 D. L.vo 297/94. 

COLLOQUI

Durante l’orario scolastico i genitori degli alunni possono conferire con i Docenti delle classi soltanto in casi eccezionali e per il tempo strettamente necessario. I colloqui tra genitori e Docenti avverranno secondo il calendario definito dal Collegio dei Docenti all’inizio di ogni anno scolastico e comunicato ai genitori di volta in volta. Si ricorda che, durante gli incontri, non sono ammessi alunni all’interno dell’edificio scolastico; nel caso ciò succedesse, essi sono sotto la diretta sorveglianza e responsabilità dei medesimi genitori. 

ORARIO SCUOLA E LABORATORI

I genitori sono tenuti a rispettare l’orario della scuola e dei laboratori pomeridiani, nonché  la frequenza a questi ultimi per tutta la durata del corso, una volta fatta l’iscrizione. 

RAPPRESENTANTE DI CLASSE

I rappresentanti di classe e di sezione eletti dai genitori devono mantenere l’impegno assunto partecipando alle riunioni convocate dai Docenti e farsi carico di trasmettere a tutti i genitori qualsiasi informazione o decisione presa nei colloqui.

FOTO

Ai genitori sarà richiesta l’autorizzazione,  a riprese, foto e video dei propri figli, per iscritto, all’inizio dell’anno scolastico. 

FESTE A SCUOLA   

All’inizio dell’anno scolastico i genitori autorizzeranno per iscritto i propri figli a partecipare a feste (compleanni, carnevale, ecc..) in occasione delle quali saranno somministrati bevande e cibi.

In caso di non autorizzazione, l’alunno può essere inserito in una classe o sezione parallela.

DIVIETO

All’interno degli edifici scolastici è vietata ogni attività professionale privata anche se in forma gratuita, escluso l’uso della palestra. È proibita la vendita di prodotti di ogni genere con esclusione della distribuzione automatica delle bevande e del servizio bar esterno.

I rappresentanti delle case editrici avranno accesso all’edificio per colloqui con i Docenti, soltanto in orario pomeridiano nel giorno dedicato alla programmazione settimanale.

Negli ambienti scolastici non è consentito effettuare raccolte di denaro se non per attività previste dalla programmazione (gite, teatro, cinema) né diffondere messaggi e pubblicazioni che non siano l’argomento scolastico e che non provengano dal C.S.A., da Enti Locali ovvero da Enti e Associazioni di rilevanza nazionale. L’affissione è prevista per la durata di una settimana. 

DIRITTI ALUNNI

L’organizzazione scolastica generale, il progetto d’istituto, il clima delle relazioni interne, le risorse, anche umane, d’istituto, ecc.. costituiscono un “ecologia scolastica” unitaria che opera quale sfondo integratore per gli interventi educativi connessi o conseguenti.

Risulta comunque garantito agli alunni quanto segue:

  • Diritto a un’istruzione di qualità, comprensiva di attività di accoglienza, continuità, orientamento e valorizzazione delle risorse individuali, recupero e sostegno
  • Diritto di opzione per le attività curricolari alternative o aggiuntive o facoltative; l’Insegnante propone ed illustra preventivamente agli alunni le proposte educative e, secondo i criteri della programmazione, organizza attività diversificate per gruppi di alunni, anche provenienti da altre classi.

IMPEGNI DEI GENITORI

  • Conoscere il Piano dell’Offerta Formativa (POF) della scuola
  • Rispettare gli orari scolastici
  • Rispettare scrupolosamente le indicazioni riguardanti l’accesso agli spazi della scuola
  • Partecipare agli inviti della scuola
  • Conciliare le attività extra scolastiche con lo studio
  • Mantenere rapporti positivi con le Insegnanti
  • Controllare quotidianamente il diario o lo zainetto per la Scuola dell’infanzia
  • Fornire alle Insegnanti tutte le informazioni utili alla conoscenza dell’alunno, in caso di informazioni riservate, rivolgersi al Dirigente scolastico
  • In caso di assenza dei figli per malattia superiore ai cinque giorni, portare il certificato medico per il rientro a scuola
  • Fornire ai figli il materiale occorrente per le attività scolastiche segnalato dalla scuola
  • Non uscire dall’entrata della casa
  • Non telefonare in continuazione a scuola
  • Non entrare dalla cucina
  • Essere puntuali nel pagamento della retta mensile

 

 

Scarica Regolamento Completo